estratto#4: Human Other Mondo Exploration

Non sia mai che ci si sbrighi a raggiungere un altro pianeta del sistema solare. Qui prodest, in fondo?

Come spiegò bene il prof. Tommaso Ghidini della ESA è una questione di proprietà di private, di soldi e di scartoffie.

Se dovessimo vedere nascere delle colonie, entro una generazione le prime cose a disposizione per il pubblico saranno McDoland, Starbucks (nome perfetto del resto), Hyatt con (space?) spa annessa, dei negozi di falso artigianato cinese, chiese e moschee prefabbricate.

Ognuno vivrà in case modulo, protette dalle radiazioni dentro a cumuli di terra scavata da robot.

Ognuno avrà un suo posto assegnato e non ci sarà modo di bighellonare perchè non ci sarà spazio per i senza tetto.

E se invece, in caso di forza maggiore, fossero proprio i senza tetto a trovare una fissa dimora nello spazio?

---------------------------------------------------------

EG

Le Piscine Terminali

A cura di Giorgio Majer Gatti e Giordano Bernacchini (Parallàxis)

EKT editore

In uscita a Maggio 2017

lepiscineterminali@gmail.com

http://www.ektglobe.com/

RECENT POST