March 23, 2020

          L'interno dell'hangar era un brulicare di tecnici in camice e militari in uniforme bianco rossa. Curt Newton, travestito da Asverson, attese che una comunicazione ufficiale gli desse il via libera per uscire dall'abitacolo.     

          Avrebbe voluto contattare il Comet ma sapeva di essere sotto controllo radio e a un minimo errore la copertura sarebbe saltata.

          Poco dopo essere penetrato vide, alle sue spalle, atterrare uno strano aviogetto scuro, probabilmente appartenente ad un gruppo militare extra Sistema. Vide che quel veicolo destò molta concitazione tra le schiere. Probabilmente il pilota era un pezzo grosso con un importante incarico da svolgere. Curt ebbe modo di vedere che da quel veicolo fuoriuscì un uomo gigantesco: port...

March 22, 2020

          La Mega Tir 6, quando saltò in aria, produsse uno spostamento di materiale talmente violento da spargere detriti per un intero quadrante cosmico.

          Alcuni abitanti dei pianeti limitrofi videro ad occhio nudo la massa esplodere al modo di una stella cadente nel cielo d’estate.

          Il Comet subì un urto che lo sospinse alla deriva, rotolando verso una rotta del tutto casuale. E quando l'equipaggio composto da Ezra, Joan e i Futuremen riprese controllo degli strumenti, davanti a loro c'era una nube fittissima di polvere.

          “Curt!” urlarono tutti, disperatamente.

          “Non ce l'ha fatta” fece funereo l'ufficiale Ezra, ripresosi dal precipizio. Joan no...

March 21, 2020

          Un deserto di acqua salata ad alto contenuto di iodio, spopolata per il sessantacinque per cento: ecco cosa era la Terra.

         La più grande città del pianeta, che ne copriva una buona parte della superficie, era New York. Ma per far ciò avevano dovuto palafittare grossi pezzi di superficie abitabile con piloni al biotenuro.

          La meta di Kunther però era in un brandello sparuto del Continente Nord Polare, laddove le terre emerse erano un tempo catene montuose e promontori.

          Lo spazioporto di destinazione era proprio New York e da lì avrebbe provato la prima esperienza su idromezzo della sua vita: un siluro nucleare passeggeri lo avrebbe condotto in tre ore (più del tempo di balzo d...

Please reload

EG

 

È:

Mariposa, Calibro 35, The Winstons, Orchestrina di Molto Agevole, Der Maurer, Esecutori di Metallo su Carta, 19'40'' (www.19m40s.com), Upm - Unità di Produzione Musicale, Uds - Unità di Sonorizzazione, Mike Patton's Mondo Cane, Contemporarities.


È stato:

ensemble Risognanze, Timet, Sottosuono, LabF.S, LaRis, Sonata Island, Craxi, PJ Harvey's The Hope Six Demolition Project, Afterhours, Marco Parente, Vinicio Capossela, Baustelle, Dente, Morgan, Nada, Muse, Daniel Johnston, John Parish, Trovarobato, GoDai, Fuck Bloom? Alban Berg! e circa 250 dischi in 17 anni di attività.

E' sempre stato:

scrittore e disegnatore per lauto autodiletto.

Ha pubblicato Le Piscine Terminali, 17 racconti neri e dell'imprevisto (EKT Edikit, 2017)

recenti

Periscritto

blog di Enrico Gabrielli dove la musica NON è al centro
  • Grey Facebook Icon

March 3, 2020

December 19, 2019

March 22, 2019

Please reload